Sì, anche al fine di consentire che gli interventi nel loro complesso realizzino il miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio.

Estratto dalla “Guida Superbonus 110%” dell’Agenzia delle entrate – Luglio 2020